Siri e la questione del “ladro onesto”

di Paolo Cristallo:

A Siri era stata promessa una mazzetta da 30 mila euro se avesse fatto passare un emendamento a favore dell’eolico.
Risulta dall’intercettazione di Paolo Arata depositata in procura e viene confermata dall’interrogatorio dei Nicastri (padre e figlio), gli imprenditori dell’eolico prestanomi di un boss mafioso.
L’emendamento però non è passato nonostante i ripetuti tentativi (4 volte) di Siri perché è stato stoppato dal M5S, quindi per Salvini ed i leghisti l’ex sottosegretario è innocente perché non essendo passato l’emendamento non avrebbe nemmeno intascato la mazzetta.
Ora, se l’ha presa o meno la tangente da 30 mila euro, cambia davvero qualcosa ?
Se un ladro tenta una rapina e non ci riesce, ci riprova altre 3 volte sempre con esito negativo, è un “ladro onesto” o un “ladro disonesto” ? 😒