La vera responsabilità politica di una eventuale crisi

di Alberto Giardini:

Tutti insieme appassionatamente! Finalmente la Lega ha esternato la sua natura incontrovertibile di vecchia partitocrazia; vederla votare compatta “SI-Tav” insieme a Zingaretti, Berlusconi, Renzie, Meloni, Boldrini e Bonino non ha prezzo; da manuale della Banda Bassotti. Questa condotta rafforza ulteriormente il favore verso il M5S e lo sdegno verso politici, giornalisti e pure alcuni singoli No-Tav, che in pochi mesi hanno perpetuato rancore e ingiurie verso lo stesso Movimento. Non so se la coerenza pagherà (molti italiani hanno memoria a breve termine, dimenticandosi tutti i fallimenti dei governi di destra che di sinistra), ma qualora se ci fosse una responsabilità politica di una eventuale crisi, apparterrà a chi la imputa (come per le puzzette).