il tasso sui Btp decennali si attesta all’1,6% circa con lo spread sceso a 180 punti base.

Buongiorno a chi sa distinguere e a chi è libero da pregiudizi☀
**********
Di Giuseppe Masala:

“Intanto l’Associazione Bancaria comunica che il tasso medio sui mutui scende all’1,76%. Si tratta del suo minimo storico.

Contestualmente anche il tasso sui Btp decennali si attesta all’1,6% circa con lo spread sceso a 180 punti base.

Si tratta dei valori più bassi da tre anni a questa parte.

Tutto questo ottenuto senza l’aiuto della Bce che ha interrotto il QE ormai da qualche mese.

Ci voleva poco a capire che con il netto miglioramento della posizione sull’estero le possibilità di attacchi speculativi diventano minime.

Poco per tutti, tranne che per i tanti, troppi, accecati dall’odio verso un governo sgradito tra i quali bisogna annoverare anche Banca d’Italia che pubblicamente dichiarò che l’aumento dello spread a causa del governo dei puzzoni e degli incompetenti avrebbe portato anche all’aumento della rata sui mutui. Bella figura di merda. Complimenti a Visco e alla corte di babbei che stanno nell’ufficio studi dell’Istituzione e tutti di area bocconian-piddinian-faristaperfermareildeclino. Tutta gente dedita all’insulto (anche personale) su Twitter nei confronti di chi non la pensa come loro.

[Si segnala tra questi luminari anche qualche brillante economista accademico noto per la delazione e la pubblicazione di documenti personali di avversari che non si capisce da dove li prende. Se passava qualche ora sui libri avrebbe fatto più bella figura]”